martedì 30 settembre 2014

Alla scoperta delle eccellenze del crotonese

(foto tratta dal blog della Fattoria San Sebastiano)

La scoperta di un territorio passa anche (ed inevitabilmente per noi food blogger) attraverso la conoscenza dei prodotti e soprattutto delle eccellenze locali e, perché no, dei produttori che ci permettono di meglio apprezzare gli stessi, illustrandoci le loro peculiarità e caratteristiche.
Scoperta in questo caso è il termine più appropriato, perché pur essendo andato a villeggiare per tanti anni, da adolescente, ad un'oretta da Crotone, un po' per lo stare con gli amici, un po' per le giornate intere trascorse al mare, di fatto non avevamo mai esplorato questa zona.
E' stato così che abbiamo ricevuto con grande gioia l'invito della nostra amica Tery ad un blog tour nella sua terra d'origine. E' stata l'occasione per rincontrarsi e per stare un po' assieme, ma anche per conoscere altri blogger e soprattutto prodotti ed aziende locali che non conoscevamo.

La passione di Tery per la sua terra la conoscevamo già, attraverso i post sul suo blog e le chiacchierate che nel tempo ci siamo fatti. D'altra parte, non a caso, anche il nome del suo blog ricorda un piatto tipico calabrese che avremo modo di provare più e più volte in questi giorni.
Siamo così arrivati nel crotonese un venerdì pomeriggio, dopo un paio di "soste della memoria" presso luoghi di cui avevo parlato ad Anna Luisa ma presso i quali non eravamo mai stati (quelle delle mie vacanze da gggiovane, appunto), per finire poi il nostro viaggio per la precisione a Strongoli. Qui facciamo subito la conoscenza di Piero e di sua moglie, presso la bellissima Fattoria San Sebastiano che sarà un po' la nostra base, il nostro punto di riferimento, il luogo dove mangeremo ottimi cibi in un clima festoso e d'amicizia. Ma degli splendidi rapporti creatisi in così poco tempo e dei bei momenti trascorsi assieme ve ne parlerò più avanti.
Il sig. Luigi ci conduce agli appartamenti che ci ospiteranno. Siamo in una bella palazzina praticamente in riva al mare, dai nostri balconi possiamo vederlo. Gli appartamenti sono spaziosi e dotati di tutto ciò che è necessario (se avete voglia di trascorrere un po' di tempo qui e so che dopo aver letto questo racconto la voglia l'avrete, chiedetemi anche i riferimenti in privato alla nostra mail).
Pian piano arrivano tutti i blogger che sono stati invitati, siamo pronti per la cena e quindi ritorniamo alla Fattoria San Sebastiano. Qui ci attende una ricca cena a base di ottimo pesce locale. Iniziamo a conoscere meglio le altre persone coinvolte e il mitico Martino del Gal Kroton che in questi giorni ci porterà a visitare i suoi luoghi. Ma conosceremo anche Gian Franco Blandino, dell'omonimo birrificio artigianale che produce birre ottime che avremo modo di provare nei giorni successivi.  Conosceremo anche la simpaticissima e mitica mamma di Tery.
Intanto ci godiamo a cena anche degli ottimi vini calabresi della zona, un'altra scoperta.
Stanchi per i vari viaggi, andiamo a riposare.
Freschi e riposati, iniziamo la giornata successiva con una bella colazione al bar e con una passeggiata in riva al mare in compagnia di alcune blogger.




Siamo tutti puntualissimi all'appuntamento, alla Fattoria San Sebastiano ci attendono diversi produttori locali per farci conoscere i loro prodotti. Troveremo l'ottimo olio biologico evo pluripremiato e quelli aromatizzati della  fattoria  biodinamica San sebastiano, la birra Blandino nelle sue varietà e anche in forma di gelatina di birra, le confetture (ma anche la cipolla agrodolce e la mostarda di cipolle) di Calabria Gourmet  di Antonio Elia, oltre a miele, propoli e caramelle al miele dell'Apicolutura Lucanto (Mesoraca, KR) e alla pasta Astorino.













Dopo una seconda ricca colazione con tanti buonissimi dolci preparati dalla moglie di Piero e tanta frutta di stagione, ci spostiamo a Torre Melissa per la visita della stessa. Qui facciamo la conoscenza di Mimmo Grillo, produttore di pane ed eccentrico personaggio. La torre aragonese da cui prende il nome la località, ospita anche un piccolo museo locale che visitiamo. La vista da qui è molto bella, i colori del mare davvero bellissimi.
Qui c'è la sede del Gal Kroton ed ovviamente ci fanno trovare un ricco assortimento dei loro prodotti di cui vi lascio i riferimenti:
Caciocavallo Podolico: azienda Parrilla (Sig. Bevilacqua) Loc. Vuote, Cirò Marina
Az. Tosto Salvatore loc. Santopolo 88823 Umbriatico
Salame di maiale nero: Azienda Leadercoop di Casabona (KR)
'nduja di maiale nero: Azienda Leadercoop di Casabona (KR)
Sardella: Az. Parrilla Gastronomia Via Scalaretto 88811 Cirò Marina;

Pecorino crotonese: Azienda Agricola Spina

Sott'oli e olive schiacciate: F.lli Cristiano

Creme piccanti: Az. Sapori e Delizia

Carne Podolica APZ Calabria

Vino: Cantine Riunite di Melissa & Cirò

Ci deliziamo provando tutte queste specialità. Subito dopo ci trasferiamo presso le cantine riunite Melissa & Cirò per una visita guidata dell'azienda. Ne approfittiamo per comprare qualche prodotto in vendita nello shop, in particolare del vino e le ottime olive schiacciate.


















Da qui ci spostiamo nella vicina Strongoli, precisamente nella parte alta. Qui la nostra guida ci fa scoprire antichi palazzi, chiese e piazze di questo paesino, fino al castello da dove ammiriamo anche il tramonto.
Visto che finora abbiamo mangiato "poco", dopo essere ripassati per gli appartamenti, siamo pronti per un'altra ottima cena presso la Fattoria San Sebastiano, questa volta a base di carne accompagnati dalla musica popolare di un trio locale che ci coinvolge con le sue canzoni. Anche stasera ci deliziamo con le preparazioni tipiche e con dell'ottimo vino calabrese.
Durante la serata viene presentato anche il blog della Fattoria San Sebastiano.
Ovviamente, dato il ricco menu e la piacevolezza della serata, si fa tardi, ma dobbiamo andare a dormire, perché l'indomani ci aspetta una sveglia all'alba, anzi, prima della stessa, perché abbiamo il tractor tour per assistere all'alba stessa.













Di buon'ora siamo in fattoria, qui ci aspettano anche le telecamere della RAI. Saliamo sul trattore e percorriamo lentamente la strada tra gli uliveti ed i vigneti fino a giungere alla collina di Vergadoro dominata dal piccolo santuario della Madonna di Vergadoro. Qui assistiamo all'alba mentre facciamo colazione e la RAI intervista alcuni di noi.














Da qui ci trasferiamo nelle vigne, ci aspetta infatti la raccolta di un po' di uva che alcune blogger pigeranno coi piedi. Il tutto accompagnato dal suono delle chitarre e dalla voce di due artisti locali.












Ci trasferiamo quindi presso il Caseificio Spina, produttore di ottimo Pecorino crotonese e ovviamente ne approfittiamo per comprare un po' di formaggio da portare a casa e da assaporare quando avremo nostalgia di questi momenti. Visitiamo anche la zona dove ci sono le pecore, ci sono degli agnellini appena nati che sono uno spettacolo.








Siamo tutti un po' stanchi per le poche ore di sonno e allora ci viene concesso il resto del pomeriggio libero. Alcuni ne approfittano per riposare un po', altri (come noi) per andare un po' al mare e ci concediamo anche un bellissimo bagno al tramonto.
Ci aspetta ancora una allegra e spensierata serata presso la Fattoria San Sebastiano. Qui, accompagnati da una compagnia di balli tradizionali, Aqila e dal mitico cantastorie Turuzzo e dalla sua chitarra, tiriamo fino a tardi tra ottimo cibo, balli e canti popolari e tradizionali in un'atmosfera difficile da ripetere.
Non ci facciamo mancare un brindisi finale sulla spiaggia, prima dei saluti finali. Alcuni di noi partiranno molto presto, con altri avremo modo di salutarci l'indomani presso la Fattoria.




E' difficile spiegare i rapporti che si sono creati in così poco tempo, l'atmosfera amichevole, piacevole e rilassata che ci ha accompagnati in questo giorni, la simpatia travolgente di Piero, una vera forza della natura, la stessa che ci mette nella produzione del suo eccellente olio, la conoscenza del suo territorio da parte di Martino del Gal Kroton. Fatto sta che si crea la classica atmosfera di incontro tra persone che si conoscono da sempre, nessuno vuole più andare via, siamo stati troppo bene e abbiamo voglia di rivederci tutti quanti quanto prima.
Termino con i doverosi ringraziamenti, per Piero e la sua bellissima famiglia, prima di tutti, che ha reso possibile tutto ciò e che ci ha scarrozzati a destra e a manca, a qualsiasi ora, con una disponibilità unica, sempre col sorriso sulla bocca e pronto alla battuta e allo scherzo (e anche ad aprire qualche bottiglia di vino per un brindisi...). Il Gal Kroton, nella persona di Martino e tutti i produttori che ci hanno fatto provare i loro prodotti e visitare le aziende e per finire vorrei ringraziare la bravissima e dolcissima Tery che ha pensato anche a noi tra gli altri per questo blog tour e che si è fatta ancora più km di noi, ha dormito meno di noi, ha curato tutta l'organizzazione nei minimi dettagli non dimenticando mai nessuno di noi e ha reso questo fine settimana nella sua terra davvero indimenticabile.
E ci auguriamo di tornare a trovare presto lei, Piero, Martino e tutti gli altri.
Grazie di cuore ancora per le bellissime giornate trascorse assieme.

Fabio