lunedì 26 novembre 2012

MTchallenge di Novembre: l'Aran-Cina



Ormai sono tornata a tutti gli effetti sul nostro blogghino e la voglia di partecipare all'Mtchallenge è quasi incontenibile. Avevo provato anche il mese scorso con la ricetta di Eleonora, con la quale mi scuso ancora per non aver partecipato, ma al'ultimo momento, che tradotto significa l'ultima sera per postare, quando il mio pane dolce dello Shabatt era in forno ed io mi accingevo a scrivere il post, è saltata la corrente e..ops, ho improvvisamente ricordato che il nostro forno ha un piccolo difetto, utilizzando la funzione "statico" mi manda tutto in cortocircuito ed il salvavita fa il suo dovere, ma io resto senza forno per un paio di giorni. La treccia sono riuscita a cuocerla a casa di mio padre, ma ormai ero fuori tempo massimo  per partecipare :-(
Ma questo mese non potevo mancare. "Sono riuscita a fare un dolcino questa settimana, riuscirò anche a farmi venire un'idea per le arancine di Pupaccena. Mumble, mumble, le arancine sono di riso, ed in Cina si mangia il riso con...vediamo...si, il maialino in agrodolce di Rosaria, mi dovrebbe aver dato la ricetta, ma dove l'ho messa? Trovata! Perfetto, Fabio cosa ne dici? "



"Va bene, ma hai letto il post di Ale?" "Non ancora, corro a leggerlo" e dopo circa trenta secondi "Fabio!!!!! Su Menuturistico non c'è il banner dell'MTchallenge di questo mese!!!" e lui serio "ma come, non sai nulla?"
Ora immaginate voi come mi sono sentita, come se mi stessero per dire qualcosa di traumatizzante, tipo che tra un mese finirà il mondo...ok, sorvoliamo su questa ipotesi, o che Beautiful sta per finire...insomma qualcosa di traumatizzante  ;-). E lui pacifico mi risponde "hanno traslocato tutti". E' vero! Lo sapevo, ma avevo capito che erano stati messi sul nuovo blog solo i vecchi contenuti, non che ci fosse stato un trasloco in massa. Ritorno con i piedi per terra e corro a leggere. Trovo la frase alla fine delle regole "E si all'agrodolce"...a volte penso di essere telepatica con Alessandra :-) Perfetto, mi metto all'opera e mentre sto preparando il maialino, Fabio mi raggiunge in cucina e mi chiede "allora, hai deciso fai l'aran-Cina?"...mica pensavate che mio marito fosse così solo nel mondo virtuale? :-D
Per fortuna mi ha anche aiutato nella laboriosa preparazione, facendo il brodo e cuocendomi il risotto, oltre a fare la lega e preparandomi il ripeno per quelle al burro (edizione speciale solo a noi riservata :-D). Inoltre le ha anche fritte da addetto alle fritture di casa.





Aran-Cina con maialino in agrodolce

Per il riso (copio la ricetta di Pupaccena)
1 kg di riso originario (alcuni usano il Roma)
2,5 l circa di brodo vegetale (con carota, cipolla e sedano)
una bustina di zafferano
50 g di burro
50 g di parmigiano grattugiato
una ciola medio-piccola
olio evo q.b.
sale q.b.

Per la lega (ne resterà molta, ma occorre poter immergere bene l'arancina) 800-900 ml d'acqua
la metà di farina
una manciata di sale


Per la panatura

700-800 g di pangrattato

Per la frittura
3 l di olio di mais

Per il maialino in agrodolce
500 g di carne di maiale (chiedere al macellaio un pezzo che vada bene per lo spezzatino)
4 cucchiai di salsa di soia
1 uovo
100 g di amido di mais
2 peperoni
1 cipolla
3 fette di ananas (se si usa quello in scatola, usare l'ananas al naturale)
1 cucchiaio di pomodoro passato (o ketchup per chi lo preferisce)
1 cucchiaio di zucchero 
olio d'oliva
sale q.b.



Preparare il maialino in agrodolce: in una ciotola sbattere l'uovo con 3 cucchiai di salsa di soia ed unirvi la carne di maiale a pezzetti. Mescolare bene e lasciare riposare per un'ora mescolando di tanto in tanto.
In una padella (o meglio nel wok) mettere dell'olio sufficiente a friggere i pezzetti di carne che avremo prima sgocciolato dalla marinatura e passati nell'amido di mais. Cuocere la carne per circa 5 minuti, finchè tutti i pezzi risultino dorati. Togliere la carne dalla padella e tenerla in caldo. Nella stessa padella aggiungere altro olio se necessario, la cipolla tagliata fine ed i peperoni tagliati a dadini e portare a cottura.
Preparare una salsetta mescolando il passato di pomodoro, 1 cucchiaio di salsa di soia e lo zucchero.
Quando i peperoni saranno praticamente cotti, aggiungere l'ananas tagliato anch'esso a pezzetti, la salsa preparata e la carne tenuta da parte. Cuocere per altri 5 minuti e salare.

Il riso va preparato con qualche ora d'anticipo, perché al momento della preparazione delle arancine dev'essere ben freddo.
Preparare il brodo vegetale con gli aromi. Una volta pronto, rimuovere la carota, il sedano e la cipolla di cottura e sciogliere lo zafferano nel brodo. Regolare di sale.
In un tegame capiente, dare un giro abbondante di olio evo e fare appassire la cipolla tagliata finemente. Versare il riso e fare tostare un pochino. Versare nel tegame buona parte del brodo, non tutto in modo da poterne aggiungere all'occorrenza regolandosi in funzione del tipo di riso e della sua cottura. 
Fermare la cottura quando il riso sarà al dente e si presenterà piuttosto compatto (ovvero non dev'essere cremoso come un tipico buon risotto!). Immergere il tegame nel lavello riempito d'acqua fredda (evitando che l'acqua entri all'interno) e mantecare con il burro e il parmigiano grattugiato. Se serve, per abbattere la temperatura ed evitare che il riso continui a cuocere, rinnovare l'acqua fredda dentro il lavello.
Una volta tiepido, versare il riso dentro una teglia e lasciare da parte affinché raffreddi completamente. Poi coprire con carta d'alluminio e conservare in frigorifero per almeno 3-4 ore.




Preparare la lega. Si tratta della pastella di acqua e farina che serve a sigillare l'arancina e a creare una base per la panatura con il pangrattato che aiuterà a conferire doratura, spessore e croccantezza al punto giusto. Versare l'acqua in una scodella profonda, aggiungere la farina, una bella manciata di sale e amalgamare bene con una frusta. Tenere da parte e passare alla creazione delle arancine.

Preparare delle  sfere di riso e farvi un buco al centro. Quando tutte le noste "ciotoline" saranno pronte, aggiungere il ripieno e chiudere le arancine dando loro una forma sferica. Passarle nella lega, farle sgocciolare e passarle nel pangrattato. Riscaldare l'olio a 180°C e cuocere le arancine per circa 3 minuti, finchè saranno ben dorate.

Note mie: ho scelto di non utilizzare lo zafferano, ma di lasciare il riso bianco. Per la qualità di riso ho usato il Roma, non avendo trovato l'Originario.



Dato il numero di arancine ottenuto (circa 20) avevamo deciso di distribuirle tra parenti e amici, ma dopo aver scoperto che una tira l'altra, mi sa che le mangiamo tutte noi ;-)

Anna Luisa


 

 

 


   
 


37 commenti:

  1. Eccoli qui che vi aspettavo!
    Sapevo che sarebbe stato un botto... ma queste, ed è proprio il caso di dirlo, sono come i fuochi d'artificio :-)
    Sto ancora piangendo di commozione guardando le foto....
    Nora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nora, non credevo che i miei piatti ti potessero fare piangere...:-D
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  2. Io adoro l'agrodolce con tutta me stessa! E per essere totalmente sincera, la carne di maiale riesco a mangiarla solo in agrodolce!!
    Ma quando dici "ero fuori tempo 'massimo' per partecipare allo scorso MTC...intendi forse che Entusiasmo era uscito a farsi una passeggiata? :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro l'agrodolce, ed in particolare il maiale ^_^
      Per quanto riguarda "fuori tempo massimo"...intendevo proprio quello :-DDD
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  3. Simpaticissime le tue aran-Cine! mi spiace per i cinesi ma la vostra versione del maialino in agrodolce azzera ogni nostalgia orientale!
    E aggiungo anche TIE'!
    Sicilia batte Cina: 1-0
    Perfette anche come frittura e qui ci starebbe il 2-0..
    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato che alla fine non si vinca una coppa ;-)
      Grazie 1000 ^_^
      Baci

      Elimina
  4. bellissime le foto, innanzitutto e bella anche l'idea del maiale in agrodolce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi ispirava come abbinamento e devo dire che erano proprio buone :-P
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  5. Che poi i cinesi fanno anche il gelato fritto, chissà com'è che non hanno pensato al riso fritto! Meno male che ci siete voi... o forse dovrei dire per sfortuna, perché è con queste idee malsane che si vincono le sfide... ;)
    Bacio enorme e bentornata fra noi! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stefania, purtroppo mi sa che non sarà con questa idea che vincerò l'Mtchallenge, ma l'importante è partecipare ;-)
      Bacioni
      Anna Luisa

      Elimina
  6. Idea geniale, per non parlare del nome!

    RispondiElimina
  7. Questo arancino mi piace un sacco!!!!!!!!
    Ora voglio provare proprio questo maiale in salsa agrodolce, è troppo invitante e io adoro preparare le ricette orientali... ricetta segnata! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tery, è una ricetta stracollaudata...e ci piace sempre :-P
      Baci

      Elimina
  8. Non vedevo l'ora che tornassi, perchè avrebbe significato tante cose...che finalmente ti saresti rilassata un po', che il blog di cucina avrebbe ripreso alla grandissima ( e così è con questa ricetta)...ma soprattutto che avrei sentito meno la vostra mancanza , la tua in particolare...un abbraccio e ti voglio tanto bene, baci, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flavia, sei dolcissima! @_@ Anche io sono contenta di essere tornata, ma soprattutto anche io ti voglio un mondo di bene!!! ^_^

      Elimina
  9. se tu avessi messo questo post su FB avrei cliccato: "mi piace"! ....invero mi stra-piace!

    RispondiElimina
  10. Grandissimo rientro!!! Brava Anna Luisa, la tua idea ricetta mi piace moltissimo. Il titolo della ricetta è di Fabio, vero?
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale, grazie, sei troppo gentile ;-)
      Diciamo che la firma di Fabio è facilmente riconoscibile ;-)

      Elimina
  11. ma che meraviglia questi arancini! sono perfetti e molto invitanti e di sicuro effetto. in bocca al lupo per il contest. felice giornata :*

    RispondiElimina
  12. Arancina da mangiare con gli occhi...complimenti ragazzi (il nome poi...è da brevettare!!!!)
    un saluito affettuoso
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simo, ti assicuro che più che mangiarke con gli occhi, ci è piaciuto mangiarle sul serio :-P
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Avete umiliato l'abilità cinese di friggere con queste arancine stupefacenti! Orde di giallini dovranno passare da voi a chiedere una lezione su come mettere il maiale in agrodolce dentro un involucro di riso, perché secondo me quelli neanche se lo immaginano che è possibile una cosa del genere.
    Quando la genialità non ha confini! Bravissimi e un bacione, Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Patty, temo che stanotte avrò gli incubi ad immaginare i "giallini" che mi inseguono ahahahaha
      Sei sempre gentilissima...uffà, ma anche io volevo incontrati di persona :-(
      La prossima volta ci sarò ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  14. Mamma mia, ma che buone queste arancine!! Nome fantastico e ripieno ancora di più. Veramente mi piacciono un sacco anche le bacchette. Eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eleonora, sono felice che ti piacciano ^_^
      Le bacchette sono un souvenir del nostro viaggio a Taiwan..fu amore a prima vista ;-)
      Baci
      Anna Luisa

      Elimina
  15. ha ha ha! questa mi mancavano! molto fantasiose e squisite! degnissime di vittoria ;-) bravissimi ad entrambi, ciaooo :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sonia, dubito di vincere, ma sono contenta di essere riuscita a partecipare questo mese ^_^
      Baci

      Elimina
  16. che bella idea!
    voglio provare questa ricetta di agrodolce, magari se cambio carne, non amo molto quella di maiale, dici che va bene lo stesso?
    effettivamente la comunità cinese rimarrebbe strabiliata da questa preparazone!
    un caro saluto
    dida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dida, potresti provare con il pollo, credo venga bene lo stesso ;-)
      Propongo di non dirglielo, non sono certa che la prenderebbero bene :-D
      Baci

      Elimina
  17. ohhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh! finalmente!!!! Cominciava ad essere un po' troppo lunga questa assenza !!!! :-))) Bentornati!!!!
    Un super bacio a entrambi :-)))
    PS meraviglia il maialino !!

    RispondiElimina
  18. Grazie per il caloroso bentornato e per i complimenti ;-)
    Baci
    Anna Luisa

    RispondiElimina
  19. ammazza ragazzi, ma non si possono guardare le arancine a ora di pranzo... e per arancine così dovrebbero esserci le fasce orarie!
    fuori perfette, dentro originali e goduriose.
    insomma, l'operazione aran-cina è perfettamente riuscita ^_^

    ciao!
    roberta

    RispondiElimina