martedì 27 maggio 2014

Costa neoCollection, settimo, ottavo e nono giorno: La Valletta (Malta), Gozo, Comino, navigazione e sbarco


 Poche ore di navigazione notturna ci permettono di essere nel porto di La Valletta (Malta) già in primissima mattinata. Anche stamattina mi sveglio prestissimo, è sempre troppo bello svegliarsi in un posto nuovo e la prima cosa che si fa è curiosare all'esterno per vedere dove si è. Io poi in viaggio ho un'adrenalina pazzesca al mattino e tantissima voglia di uscire e andare a visitare un nuovo posto e a sfruttare al meglio la giornata a disposizione. Dopo essere andato a vedere l'alba (ok, il Sole già era sorto da un po', ma neanche più di tanto) sul ponte piscina ed aver curiosato un po' in giro, fatta la colazione, ci rechiamo all'appuntamento per la nostra escursione di mezza giornata. Abbiamo infatti prenotato quella che prevede la visita di due isole più piccole, Comino e Gozo.




Purtroppo il mare è un po' grosso e (per mia fortuna che soffro di mal di mare) si decide invece di fare tutto il percorso in barca, di trasferirci con dei pullman dall'altra parte dell'isola, in una zona più riparata e anche più vicina a Gozo e Comino. Saliamo quindi su una imbarcazione molto veloce ed in poco più di 10 minuti, arriviamo nelle vicinanze dell'isola di Comino, in particolare nella zona che viene definita la Laguna blue e basta vedere nelle foto gli incantevoli colori del mare in questa zona per capire il perché. Ci viene detto che qui sono state anche girate delle scene del film Troy. C'è anche il castello del Conte di Montecristo a sovrastare l'isola.













Lasciata Comino, puntiamo diritti verso l'isola di Gozo. Pochi minuti e siamo al porto. Qui ci attendono dei piccoli fuoristrada che ci faranno fare il giro dell'isola. Siamo fortunati, il nostro simpatico autista parla anche italiano e ci dà una serie di informazioni sull'isola.
Visitiamo la Cattedrale, quindi un negozio di specialità locali, poi proseguiamo per la splendida spiaggia di Xlendi. Vale la pena salire sulle scale che portano a vedere questo posto prima dall'alto, per poi ridiscendere verso una bella grotta da cui si gode una bella vista.


























Strada facendo, vediamo da lontano quella che viene chiamata la Chiesa dei miracoli, la Chiesa di Ta' Pinu, visitata anche da Papa Giovanni Paolo II, c'è infatti anche una statua che ne ricorda la visita.
Arriviamo a Dwejra bay, dove l'attrattiva principale è la finestra blu, una roccia ad arco sul mare, davvero bellissima!
Abbiamo un po' di tempo per goderci il panorama da diversi punti e di scattare le foto che vogliamo.










Tornando verso la nostra imbarcazione, passiamo per la capitale di questa isola, Victoria e ne ammiriamo le architetture ed i tipici balconcini a verandina che poi troveremo anche a La Valletta.
Riprendiamo l'imbarcazione in un altro posto rispetto a dove eravamo arrivati. Anche qui il mare ha dei colori assolutamente fantastici e c'è già gente che ne approfitta per fare il bagno.













 Tornati sulla nave, visto che a quest'ora (verso le 15) i ristoranti a bordo sono chiusi, ci sistemiamo un po' prima di riscendere a terra, anche per mangiare qualcosina. Chiediamo informazioni al punto informazioni all'uscita dal porto e ci viene indicato un comodo ascensore che ci porta nella parte alta della città, uscendo dal porto, sulla destra, a 500 m. Il centro infatti è fortificato e difeso da alte mura. Subito ci troviamo in un giardino molto curato. Ci sono anche due freschi sposi. Girare per i vicoli di La Valletta è davvero molto piacevole, spesso ci sono belle salite e anche tanti gradini da fare, ma rende questo posto estremamente caratteristico. Ancora dobbiamo mangiare qualcosa, e visto che oggi è giovedì santo, in giro troviamo i biscotti Kuaresimal e ovviamente, essendo tipici di questo periodo, li proviamo. Ma non ci facciamo sfuggire anche un ottimo Hot cross bun. In giro molti vendono un pane ovale a ciambella che ci spiegano sarà per il venerdì santo. In tutta la città si respira l'atmosfera legata a questa festività religiosa qui molto sentita, con una forte partecipazione anche da parte dei privati che hanno addobbato i propri balconi.



























Molte chiese per questo motivo sono chiuse, ma poi apriranno tutte assieme alle 17:30, suonando assieme le campane (per un'ora almeno) per richiamare i fedeli, in un'atmosfera molto suggestiva, per permettere i cosiddetti "sepolcri" e ovviamente ne approfittiamo anche noi per passare da una all'altra, per visitarle e per una preghiera. Visitata in lungo ed in largo questa cittadina, facciamo ritorno sulla nave, non però con l'ascensore, ma dall'altra parte, lungo la strada, tutta in discesa verso il porto.
La nave resterà nel porto fino a mezzanotte, ma preferiamo cenare sulla nave. Dopo lo spettacolo a teatro, andiamo sul ponte più alto della nave dove ci attendono due bravissimi ragazi dello staff di animazione coi loro telescopi per vedere le stelle. Sono molto preparati e siamo contenti di essere venuti, anche se il tempo non è proprio dalla nostra. Riusciamo comunque a vedere diverse stelle e pianeti. Questa possibilità c'era stata anche a Barcellona quando siamo rimasti la notte in porto, ma ce ne eravamo dimenticati e ce la siamo persa. Per concludere la serata, ci concediamo un cocktail al bar coi ragazzi che abbiamo conosciuto sulla nave.




















Dopo la visita di La Valletta, ci attende un altro giorno di navigazione, in direzione Salerno. In mattinata c'è una piccola gara di cucina che coinvolge alcuni crocieristi. Dopo il pranzo a buffet, verso le 15, attraversiamo lo stretto di Messina e seguiamo il corso di Marco Carli, questa volta dedicato alla conservazione degli ortaggi. Alle 18 ci attende il cocktail col comandante con tanto di foto ricordo. Poi la serata procederà tranquillamente, con la cena e con lo spettacolo a teatro.
Nel frattempo abbiamo anche finito di preparare le nostre valigie, perché il nostro viaggio terminerà a Salerno, mentre la nave proseguirà per il porto di Livorno e poi la crocierà terminerà a Savona, da dove era iniziata.












 Ancora una volta siamo stati davvero molto contenti di questa esperienza che ci ha visti anche protagonisti a bordo con una nostra iniziativa. Abbiamo visitato dei posti splendidi, siamo stati in ottima compagnia, il personale di bordo tutto è sempre stato molto gentile e disponibile, così come l'addetto alla nostra cabina. Il cibo a bordo è stato ottimo, sempre molto curato, così come la scelta dei vini in abbinamento. Concludiamo ringraziando la Costa Crociere ed in particolare Monica e Marina, oltre a Federico, che ci hanno fatto vivere questa bellissima esperienza a bordo di Costa neoRiviera nell'ambito del Festival della cucina mediterranea e vi invitiamo a visitare il sito e a conoscere questa nuova tipologia di crociera, le neoCollection.

Fabio

33 commenti:

  1. Grazie per avermi fatto viaggiare con voi. Bellissimi luoghi...e volevo farvi i complimenti per le vostre foto...oserei dire splendide, alcune sono delle vere e proprie cartoline.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Mi fanno sempre un sacco di piacere i complimenti per le foto :-)

      Fabio

      Elimina
  2. che meraviglia di foto....
    a maggio sono stata in tutti questi bellissimi posti (mi manca Comino..)
    avete mangiato qualche pietanza tipica? Tipo il coniglio alla maltese? Fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! in realtà Comino l'abbiamo vista solo dal mare.
      Purtroppo no, perché abbiamo mangiato qualcosa in giro e poi la sera abbiamo cenato sulla nave.
      Però ci piacerebbe tornare anche per provare qualche specialità locale.

      Fabio

      Elimina
  3. Bellissimo rivedere il piccolo arcipelago di Malta, Gozo e Comino, che ho visto anni fa. Ci siete stati in un periodo splendido perchè ad agosto sono impraticabili. Magnifiche foto, bravo mitico Fabio!!! Baci a entrambi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so! Infatti ce li siamo proprio goduti questio posti, peraltro con un tempo meraviglioso già ad Aprile.
      Grazie Ros!

      Fabio

      Elimina
  4. Spettacolo allo stato puro.Pero' ci sono cascato su una foto, ero convinto che fosse Cala Rossa !!!
    Uguale.
    Foto bellissime

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pasquale, sono posti davvero spettacolari, hai detto bene!

      Fabio

      Elimina
  5. Ciao ragazzi, che incanto! Per un attimo ho sognato a occhi aperti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel mare in effetti era davvero splendido!

      Fabio

      Elimina
  6. Che posti incantevoli!!! O sono le foto che rendono bene? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no, sono davvero splendidi posti! Le foto li raffigurano solo.

      Fabio

      Elimina
  7. Che bello!! Grazie per la condivisione; con questo post ho viaggiato! :-) Mi sono iscritta ai lettori fissi, a presto!
    Federica :-)

    RispondiElimina
  8. stupendo reportage!!! Ci sono stata anni fa laggiù e ho beccato tempo orribile, ci vorrei ritornare per rivedere tutto col sole :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nonostante il mare un po' grosso, abbiamo trovato una giornata davvero splendida che ci ha fatto godere questi posti in tutto il loro splendore.

      Fabio

      Elimina
  9. Immagini meravigliose e un istinto fortissimo di tuffarmi direttamente dentro le foto!! Ma che mare c'è!?!?
    Vedere un posto durante le festività secondo me è bellissimo, cogli il meglio delle persone, dell'atmosfera e ti senti parte di qualcosa! Peccato solo per la calca :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che mare meraviglioso? neanche io l'avrei detto. E' stata una vera sorpresa.
      E poi davvero c'era una bellissima atmosfera per la Pasqua, ce la siamo goduta, senza nemmeno la calca :-)

      Fabio

      Elimina
  10. E pensare che non ho mai considerato più di tanto Malta...invece ultimamente molte persone me ne stanno parlando molto bene! E poi ora arrivate voi con queste foto....direi che mi avete definitivamente convinta! La aggiungo alla lista dei desideri ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti devo dire la verità, anche io forse l'avevo sottovalutata, mi sono dovuto ricredere, direi che le foto parlano da sole.

      Fabio

      Elimina
  11. Fabio..mentre leggevo il tuo racconto mi immaginavo li per le vie della mia isola a passeggiare i seduta su una panchina a godermi il sole ai giardini della "Barrakka"..... la pasqua a Malta e' la festivita' piu' amata e festeggiata in tutti i lati... il pane della tradizione sono anni che non lo mangio :(....dimmi che avete mangiato i pastizzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere che hai letto il racconto tornando un po' a casa tua. E capisco la nostalgia per i posti, le tradizioni e tutto ciò che ti lega. Sapevo dei pastizzi, ma purtroppo in questa occasione non li abbiamo provati. Ci toccherà tornarci! :-)

      Fabio

      Elimina
    2. come dire...vado a napoli e non mi mangio il babbà!! Solo per non aver mangiato i pastizzi ti toccera ritornare, e visitare più profondamnete l'isola, capisco i tempi brevi delle soste della crociera un peccato che non siete stati a Imdina, la città antica, una meraviglia assoluta.

      Elimina
    3. Vero! Ma la voglia di tornare per approfondire la visita già c'è :-)
      E così proveremo anche i pastizzi :-)

      Fabio

      Elimina
  12. io ringrazio te per farmi viaggiare stando ferma, per farmi sognare e immaginare profumi e sapori, colori e odori. Grazie Fabio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena! Sono contento che il mio racconto te l'abbia permesso :-)

      Fabio

      Elimina
  13. mamma mia che belle foto....sono stata a Malta anni fa ed ho dei ricordi splendidi che voi mi avete rinnovato!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! In effetti è una splendida isola e spero di approndire la visita in una futura visita.

      Fabio

      Elimina
  14. Deve essere stata una splendida esperienza :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo è stata. Abbiamo scoperto posti nuovo, assaggiato nuove cose e ci siamo anche riposati e rilassati.

      Fabio

      Elimina
  15. Bellissime le vostre foto di viaggio Malta e una Isola favolosa, molto bravi. Spero sia una bella sperienza di viaggio, che machina fotografica usate in queste foto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cintia! Ho visto le tue foto e quindi i complimenti fanno ancora più piacere. Malta è davvero molto bella, è stato un bel viaggio e mi piacerebbe anche tornarci. Uso una Canon 500D.
      Grazie per essere passata.

      Fabio

      Elimina
  16. Aaaaaah Malta e Comino... Ci ho lasciato il cuore e mi sono ripromessa di tornarci, rivedere le foto mi ha fatto esser là per una manciata di minuti!
    Davvero bellissime!

    RispondiElimina